Tutela dei Diritti e Sociale

mobbing

Persecuzioni sul posto di lavoro: la vittima risarcita dei danni per le singole condotte vessatorie

Martedì, 06 Novembre 2012.
Importante sentenza della Cassazione in tema di vessazioni sul lavoro. Il datore di lavoro può essere condannato al risarcimento dei danni per le singole condotte vessatorie nei confronti del dipendente che non riesce ad aggiornarsi alle nuove tecnologie anche se non viene rilevato l'unicità delle azioni qualificata come mobbing.
immigrato ammanettato

Stranieri in Italia: giro di vite contro le vessazioni e le azioni umilianti commesse da pubblici ufficiali.

Domenica, 04 Novembre 2012.
Condannato per abuso d'ufficio e lesioni nonchè al risarcimento danni il poliziotto che «preleva» immotivatamente lo straniero e lo vessa in questura
privacy spia e mail

Condannato il capoufficio che spia la posta elettronica dei dipendenti.

Martedì, 30 Ottobre 2012.
Non può essere violato il domicilio informatico dei subordinati costituito dalla casella email qualsiasi ne sia il contenuto.
Fermo-Amministrativo-Equitalia

Nuovo stop ad Equitalia dalla Cassazione.

Lunedì, 29 Ottobre 2012.
Il fermo amministrativo è illegittimo se non è stata notificata la cartella di pagamento
stress da lavoro

Mobbing: nessuno ne parla più ma le pressioni e gli abusi sul posto di lavoro sono in progressiva diffusione

Giovedì, 25 Ottobre 2012.
Una piaga strisciante in preoccupante crescita a causa della crisi economica che nei luoghi di lavoro acuisce il drammatico precetto del "mors tua, vita mea"
Auschwitz

Morto a 108 anni il più vecchio superstite di Auschwitz

Lunedì, 22 Ottobre 2012.
Si tratta di Antoni Dobrowolski, polacco, classe 1904
medico che visita privatamente

Stop della cassazione al medico che dirotta i pazienti operati in ospedale nel suo studio privato. Una prassi tutta italiana

Sabato, 20 Ottobre 2012.
Dalla sentenza e dalle indagini dei NAS emerge che i camici bianchi non hanno alcun interesse a visitare nel pubblico, quando nel privato sono pagati dai 100 euro in su per un quarto d'ora di accertamento. E più si allungano le code in corsia, più «clienti» arrivano
<<  106 107 108 109 110 [111112 113 114 115  >>  
X