Capolinea stazione di Lecce dei bus. Sparito da tempo il punto informazione e vendita biglietti. Turisti, viaggiatori e leccesi spaesati. Lo "Sportello dei Diritti": il Comune e l'SGM lo riattivino

Tutela del consumatore

17/12/2017
avv. maurizio villani

È da tempo che lo “Sportello dei Diritti”, riceve segnalazioni da parte di turisti, viaggiatori, ma anche dagli stessi leccesi, letteralmente spaesati quando giungono al capolinea della fermata dei bus urbani presso la stazione di Lecce, dove da tempo, ormai, è sparito il punto vendita e ufficio informazione dei trasporti. La postazione ora smantellata, costringe chiunque non abbia un mezzo e non voglia o possa prendere un taxi, a brancolare nel buio e a non sapere a chi rivolgersi per potersi spostare nel capoluogo salentino. Si tratta, quindi, di una carenza intollerabile per una città come Lecce, a dichiarata vocazione turistica, dove un punto informazioni dei trasporti urbani e per l’acquisto di ticket o abbonamenti, nella sede nevralgica per la circolazione, quale la centralissima stazione ferroviaria, è assurdo che continui a non esserci. Ecco perché, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si rivolge alla nuova amministrazione comunale e all’SGM affinché trovino una soluzione urgente al problema e installino nuovamente l’indispensabile punto informazioni e vendita biglietti.

Galleria immagini


Stampa l'articolo

Sportello dei diritti O.N.L.U.S. - Via L. Sturzo n. 40 - 73100 Lecce - C.F. 93106630754
Tel. 320 84.96.515 - info@sportellodeidiritti.org - Privacy Policy - Cookie Law

ClioCom © copyright 2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati