Periferie leccesi abbandonate. Via Vecchia San Pietro in Lama altro emblema del degrado di una città

Tutela del territorio

15/03/2017
fao

Potremmo apparire eccessivamente pedanti nel segnalare quotidianamente quanto ci riportano i cittadini sullo stato delle periferie della città di Lecce. Ma a rischio di ripeterci, continueremo a riportare le denunce documentate da coloro che vivono il capoluogo leccese, perchè è intollerabile il gap, mai colmato, tra centro e periferia cittadina. Questa volta è via Vecchia San Pietro in Lama nei pressi della chiesa di Santa Barbara a finire nel mirino del solerte residente di turno che ha fotografato la situazione che si protrae da tempo quasi immemorabile, con rifiuti lasciati in strada ed edifici abbandonati e pericolanti alla mercè dei senzatetto, come se nulla fosse accaduto già nel recente passato ai malcapitati clochard leccesi nella tragedia dell'immobile abbandonato di via Taranto. A questo punto, per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è lecito ritenere che l'abbandono delle periferie sia proprio un fatto culturale, o meglio di scarsa cultura istituzionale che si respira in primo luogo nelle amministrazioni comunali susseguitesi negli ultimi vent'anni, e che poi a cascata coinvolge una parte della cittadinanza, che per la verità non è mai stata adeguatamente sensibilizzata verso la tutela del proprio territorio mentre in altre realtà, anche della nostra provincia, sono stati fatti passi da gigante verso virtuosi percorsi comuni di salvaguardia dei luoghi che viviamo.  

Galleria immagini


Stampa l'articolo

Sportello dei diritti O.N.L.U.S. - Via G. D'Annunzio 37 Lecce - C.F. 93106630754
Tel. 320 84.96.515 - info@sportellodeidiritti.org - Privacy Policy - Cookie Law

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati